Buongiorno, ho letto su internet che lei risponde alle domande che le vengono poste su questo sito. Le sottopongo la mia. Mio cugino ha una pericardite ancora non ben definita perché in via di diagnosi. Sono stato a trovarlo e mi ha informato di questo. Ora io temo che sia contagiosa e non escludo di averla contratta. Non mi preoccupo tanto per me, quanto per mio papà, con il quale vivo, che ha problemi di cuore: gli sono stati applicati diversi by-pass, ha una protesi alla valvola mitralica, è iperteso e ha problemi di insufficienza renale. La pericardite ho paura di trasmetterla eventualmente a lui. C’è questa possibilità?

Caro lettore, la pericardite contagiosa non esiste più da decenni. Mi riferisco a quelle forme causate dalla tubercolosi, dalla sifilide e da altre malattia generali gravi. In questo elenco andrebbero aggiunte anche le malattie renali. La maggior parte delle pericarditi odierne sono causate da virus e non sono contagiose. Pertanto la sua è una preoccupazione che non ha motivo di esistere. Ovvio che la certezza diagnostica si ha alla fine del percorso di indagini cliniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code