FreeStyle Libre 3 How To Video Series Still Photography

«Monitorare il diabete stando a casa ma con la supervisione dello specialista a distanza. L’emergenza da Covid-19 si combatte anche così, mantenendo al massimo l’allerta per questa malattia di grosso impatto sulla prognosi da infezione da coronavirus, e garantendo al paziente diabetico l’osservanza del distanziamento sociale». La prima volta che abbiamo parlato di FreeStyle Libre avevamo esordito così.
Era l’aprile del 2020. L’emergenza era la pandemia. La notizia l’avevamo approfondita in relazione a un ospedale lombardo. Allora la Lombardia era la regione con il più alto tasso di pazienti deceduti per le complicazioni da Covid-19, e il Gruppo Multimedica di Milano, un polo privato convenzionato, aveva avviato la valutazione del trattamento insulinico sfruttando la tecnologia del FreeStyle libre. Al paziente il compito di applicare sul braccio i sensori per la rilevazione della glicemia. Poter dire che i sensori arrivavano a domicilio attraverso la rete regionale di consegna dei farmaci era una notizia nella notizia, giacché il distanziamento sociale era da perseguire assolutamente: era manna dal cielo in epoca di lockdown totale. Una manna dal cielo era anche che il FreeStyle comprendesse un sistema sicuro di condivisione dei dati. In questo modo il medico ha accesso costante a tutte le informazioni sull’andamento del glucosio senza la visita del paziente a domicilio.
Anche familiari e caregiver possono accedere alle informazioni del proprio congiunto e assistito, grazie alla app che hanno scaricato sul telefonino.
L’unico neo di questo sistema smart di controllo del diabete era che, due anni or sono, non veniva rimborsato dallo Stato. Ebbene, oggi viene rimborsato. «FreeStyle Libre è rimborsabile in tutte le regioni d’Italia con diversi criteri definiti dalle regioni stesse», si legge sul sito di Abbot, la casa farmaceutica che lo produce. In Lombardia, per esempio, il prodotto è eleggibile per pazienti in trattamento insulinico intensivo, con indicazione al monitoraggio continuo del glucosio in tempo reale, in caso di mancata accettazione del paziente e per limiti organizzativi. Infine, per i pazienti in trattamento insulinico non intensivo o in trattamento combinato con farmaci non insulinici orali o iniettivi. Per questa categoria di pazienti la fornitura di FreeStyle Libre è ipotizzabile come ripiego del SMBG: ovvero, della misurazione della glicemia su sangue capillare mediante strumenti portatili da parte degli stessi pazienti. In Emilia-Romagna, l’elenco è più ricco. FreeStyle è prescrivibile ai bambini e agli adolescenti dai 4 ai 17 anni; ai pazienti adulti affetti da diabete a causa del quale sono costretti a sottoporsi ad almeno 5 controlli/die della glicemia da un periodo di tempo non inferiore ai sei mesi. Per l’elenco completo delle rimborsabilità regionali, si veda al sito  menzionato.
È notizia di oggi anche che Abbott ha appena vinto il prestigioso Prix Galien Italia per il sistema di misurazione del glucosio FreeStyle Libre 3. Secondo il comitato scientifico indipendente che ha assegnato il premio: «FreeStyle Libre 3 è un sistema innovativo di monitoraggio in continuo del glucosio per adulti e bambini con diabete mellito che, per le sue caratteristiche tecnologiche, può avere un impatto sociale potenzialmente significativo, considerando la rilevanza della popolazione di riferimento e la complessità della gestione di questa patologia. Il sistema ha una maggiore accuratezza di misurazione, rispetto ad altri sistemi analoghi, non necessita di calibrazione e garantisce la massima discrezione del monitoraggio, rendendo così i pazienti più attivi nei confronti della propria patologia, premessa fondamentale per il miglioramento degli esiti di salute».
Un crescente numero di evidenze hanno dimostrato l’efficacia del sistema FreeStyle Libre nel ridurre gli eventi acuti correlati al diabete e le ospedalizzazioni nelle persone con diabete di tipo 1 e di tipo 2 in terapia insulinica multi-iniettiva.Inoltre, in un recente studio appena pubblicato sul «Journal of Diabetes Technology & Therapeutics»si è dimostrato che il sistema FreeStyle Libre può aiutare a ridurre le gravi complicanze del diabete anche nelle persone con diabete tipo 2 in terapia insulinica una volta al giorno (insulina basale), con una riduzione del 67% delle ospedalizzazioni, del 75% dei ricoveri per chetoacidosi diabetica e del 44% dei ricoveri per ipoglicemia grave.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code