Buongiorno, vorrei chiedere un parere sul referto dell’elettrocardiogramma di mio figlio. Preciso che il bambino ha 10 anni e gode di buona salute. Referto: turbe della conduzione lungo la branca destra. Vent. Rate: 61 BPM – PR int: 167 ms – QRS dur: 85 ms – cQT/QTc: 406/410 ms – P-R-T axes 61 74 64. Ringraziando per l’attenzione, porgo cordiali saluti. 

Gentile Lettrice, senza reperto strumentale non è possibile esprimere un parere attendibile. Interpretare un referto valutato da un altro cardiologo non produce chiarimenti, bensì aumenta i dubbi; in queste condizioni preferirei non esprimere il mio parere ma poiché si tratta di un quesito posto da una madre e il bambino ha solo 10 anni sento il dovere morale di dare una risposta. Circa il 7 per mille dei bambini alla nascita presenta all’Ecg disturbi di conduzione lungo la branca destra del cuore (il cosiddetto blocco minore della branca destra) dovuto alla particolare circolazione del sangue dalla placenta all’embrione; durante il parto questa circolazione viene sostituita da quella autonoma che il bambino avrà per tutta la vita; per un po’ di anni la turba elettrocardiografica continuerà a essere presente e in qualche caso resterà per sempre. Comunque non avrà mai influenza clinica; cioè, in pratica, può essere considerata una  variante del normale. La mia opinione potrebbe diventare un parere osservando l’Ecg.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code