Caro dottore, ho 54 anni, durante un esame di routine mi è stato riscontrato un valore di colesterolo cattivo molto alto rispetto alla media, così sono andato a farmi controllare dal medico curante, che mi ha diagnosticato l’ipertensione. Prima di prescrivermi i farmaci, il dottore ha detto che devo perdere peso con la dieta, dato che sono un poʼ obeso. Aggiungo io che non posso fare attività fisica, perché ho il ginocchio che si gonfia dopo appena dieci minuti di cammino. Fra sei mesi il dottore deciderà sul da farsi, se prescrivermi dei farmaci per abbassare il colesterolo e la pressione. Il fatto è che sia mio padre sia mia madre soffrivano di questi disturbi; ciò significa che i figli devono combattere con gli stessi problemi? È il caso che si controlli anche mia sorella, di 53 anni? Dopo questa diagnosi sono andato a spulciare su Internet, dove ho letto che alti livelli di colesterolo e pressione possono portare all’aterosclerosi. Dato che io non so da quanto tempo ho questi disturbi, potrei avere formato sicuramente le placche aterosclerotiche. Nella mia città consigliano lʼecografia dei TSA dopo i 65 anni di età, e in effetti il mio medico curante non mi ha detto di fare questo esame. Il mio medico curante mi ha invitato a non preoccuparmi, dato che ci sono persone con alti livelli di colesterolo che non sviluppano mai le placche aterosclerotiche e che le persone più a rischio di malattie cardiache, a causa di colesterolo e pressione alta, hanno di norma più di ottant’anni. Lei conferma ciò che mi ha detto il medico di base?

Gentile lettore, lʼaterosclerosi coronarica e carotidea iniziano già nella giovane età e dipendono da vari fattori di rischio, che sono: colesterolemia elevata, fumo, ipertensione arteriosa, sovrappeso, sedentarietà, ereditarietà e altro ancora. Come potrà intuire, lei ha più fattori di rischio e quindi certamente le placche si saranno già formate; ma il problema non è la loro presenza, bensì la gravità del colesterolo alto, della pressione alta, del sovrappeso e così via. Ritengo necessario ridurre il peso mangiando di meno, controllare e curare la pressione e così pure lʼeccesso di colesterolo. Faccia dello sport, la corsa o la cyclette, dopo che si sarà fatto consigliare da un esperto per i problemi osteo-muscolari. Il discorso vale anche per sua sorella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code