Al congresso ESC (European Society of Cardiology) che si è svolto a Barcellona alla fine di agosto, guarda caso in concomitanza con la chiusura della nostra newsletter estiva, è stata data una notizia che vogliamo ricordare in questa sede. Per la prima volta sono state pubblicate delle linee guida che aiutano i cardiologi a orientarsi al meglio nella valutazione del paziente oncologico. Linee guida che le principali società di cardiologia hanno recepito senza distinzioni. Molti farmaci oncologici hanno effetti collaterali, si ricorda in questo memorandum. Alcuni prendono di mira il sistema cardiocircolatorio. Si tratta di evenienze sempre più frequenti, vista l’età elevata dei pazienti oncologici e vista la conseguente fragilità cardiaca di questi soggetti.
Così, una parte delle linee guida è dedicata a un approfondimento degli effetti collaterali conosciuti che i farmaci oncologici scatenano. L’auspicio, si legge in calce a questo elenco, è che il trattamento del paziente oncocardiologico avvenga in équipe. Il cardiologo che persegue gli obiettivi clinici della sua scienza viene affiancato dall’oncologo che ha il compito di puntellare le scelte del collega affacciando gli scenari possibili che la malattia oncologica può comportare in subordine ai trattamenti cardiologici.
Nella seconda parte delle linee guida è posta la giusta attenzione alla consapevolezza del paziente. Solo un paziente informato può fare delle scelte. Se conosce i pro e i contro delle varie opzioni di terapia, è in grado di valutare le conseguenze cardiologiche causate dai farmaci che sta assumendo per la contenzione della malattia oncologica e, viceversa, i rischi di recrudescenza della malattia oncologica a causa delle connessioni con i trattamenti cardiologici.
È un primo passo di reciprocità fra patologie e opzioni di cura che andava affrontato per superare la settorialità della medicina a favore di un approccio olistico, l’unico in grado di valutare il paziente come soggetto complesso, in cui tutte le opzioni di scelta che egli ha, se consapevoli, sono sempre dirimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code