Buongiorno, ho 76 anni, dal 2009 faccio gare di podismo (senza forzature). Precedentemente facevo altra attività fisica ma senza partecipare a gare. Ultimamente ho effettuato esami cardiologici con i seguenti risultati: “ECG PA 140/80, ritmico, SSEao 2/6, compenso clinico, ritmo sinusale, FC 60/m P-R Q-Tc nella norma. Ecocardio e Doppler: IVS con marcato ispessimento del SIV basale e medio; EF 60%; ridotta la funzione diastolica valutata al velocigramma mitralico. Sezioni destre regolari; IT con PAPs stimata 24 mmHg; non masse endocavitarie. Valvola aortica sclerotica. Stenosi valvolare aortica con gradiente max 19 mm/Hg; IM lieve. Bulbo aortico 38 mm e aorta ascendente 36 mm nel tratto esplorabile. Nulla al pericardio”. Assumo la seguente terapia: Glucophage 500/mgX2, Karvea 300/mg. Ultimamente, dopo un mese dai controlli, il certificato d’idoneità agonistica mi è stato rilasciato per soli 6 mesi (precedentemente 12 mesi). Il medico sportivo, a cui non ho fatto visionare l’esito dei suddetti controlli, dopo l’ecografia mi ha detto che avrebbe ridotto la durata del certificato perché ha riscontrato un’“insufficienza aortica”. Parlandomi molto francamente, mi ha consigliato di fare una “risonanza magnetica cardiaca”. Faccio presente che nel praticare l’attività podistica non ho mai fatto forzature e mi sono sempre sentito in perfetta forma. Naturalmente sono molto allarmato e disorientato, principalmente per la percepita contraddittorietà dei dati rilevati. E poi non so spiegarmi un certificato agonistico con una rilevata “insufficienza aortica” (malattia molto grave). Ringrazio anticipatamente per un Vostro autorevole parere.

Gentile lettore, mi pare che un problema potrebbe esserci nella ipertrofia ventricolare; ma non si tratta di un problema che può escluderla dalle competizioni amatoriali, però la prudenza non è mai troppa. Sarebbe consigliabile un test ergometrico valutativo della sopportazione dello sforzo da presentare fra 6 mesi al medico dello sport. Magari bisognerebbe abbassare un pò di più il livello della pressione arteriosa, ma non si preoccupi che il problema aortico riguarda la valvola che è un pò sclerotica e niente di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code