Buongiorno, sono Francesca e ho 23 anni, da un annetto, forse più, mi alleno ogni mattina, dal lunedì al venerdì, facendo 40 minuti di esercizi anaerobici, in cui alterno un giorno addominali, bicipiti, gambe, dorsali e quello dopo addominali, lombari, pettorali. Alla fine di entrambe le sedute, concludo con mezz’ora di allenamento di cardiofitness. Secondo lei, sto seguendo un allenamento corretto, tenuto conto che il mio scopo è quello di rimanere snella e magari definire meglio la muscolatura? Ho in previsione di comprare delle cavigliere con dei pesi che utilizzerei durante gli esercizi anaerobici. Le sembra una buona idea? Che benefici potrei ricavarne?

 

Cara Lettrice, a 23 anni la capacità di sviluppo dei muscoli rimane ancora intatta; quindi la potenzialità di crescita resta elevata. Un allenamento quotidiano importante come il suo deve essere controllato anche sotto questo aspetto, altrimenti l’estetica della figura può risentirne, e non solo quella. Pertanto, le suggerisco di monitorizzare l’ipertrofia dei vari muscoli, in modo da adeguare i movimenti ginnici alla bisogna, per mantenere la linea che più le aggrada. È giusto che l’attività muscolare per circa 6 ore la settimana sia affiancata da programma di cardiofitness, bicicletta, corsa o camminata che sia, in modo da mantenere il giusto equilibrio fra sforzo anaerobico e sforzo aerobico. Non vedo controindicazioni all’uso delle cavigliere. Personalmente ritengo che l’alimentazione e l’attività fisica rappresentino le colonne portanti di benessere e longevità. Per cui, oltre la palestra, le consiglio di curare anche la dieta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code