Buongiorno, sono un 37enne ciclista amatoriale che percorre 5/6000 km l’anno. Questa estate, dopo un episodio notturno di sincope, complicato da una faringite con febbre alta, mi sono sottoposto a una visita cardiologica a seguito della quale mi hanno fatto un ECG, di cui allego il referto. A seguire, su richiesta del cardiologo, effettuavo un Holter e un Ecodoppler. Tramite la dottoressa dello sport, effettuavo un ECG a e poi un Ecocardiogramma sotto sforzo. Le riporto i referti di tutti gli esami a seguito dei quali il cardiologo mi prescriveva una Scintigrafia miocardica e la dottoressa dello sport una Tac coronarica (vedasi referti allegati). A oggi il cardiologo deve ancora vedere il referto della Tac, mentre la dottoressa dello sport ha già visto tutto e vorrebbe eseguire una risonanza magnetica per visionare i tessuti per approfondire il referto della scintigrafia. Chiedo cortesemente un consulto anche qui, alla luce anche dell’attività sportiva.

Gentilissimo, mi sembra che molti esami diversi (elettrocardiogramma, ecocardiogramma, scintigrafia) concordino nell’evidenziare un’alterazione dell’irrorazione miocardica sotto sforzo, dunque un’insufficienza coronarica.
Perciò, per quanto la TAC non mostri alterazioni parietali nelle arterie coronarie, ritengo sia indicata una coronarografia. Provi a parlarne col cardiologo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code